“All”: danza per tutti. Come terapia

LA DANZATERAPIA DIVENTA PER TUTTI, “ALL” E’ IN PROGRAMMA SABATO A RAGUSA SOTTO L’EGIDA DEL COMITATO CSEN

bloc 1
lena, Giulia, il presidente Cassisi e Chiara

RAGUSA –La danzaterapia, o danza creativa, nasce dalla voglia di riportare la danza ed il movimento ad una dimensione più umana e di rendere quindi il suo aspetto artistico fruibile a chiunque voglia sperimentarlo.

Proprio per tale motivo la danza creativa si rivolge trasversalmente a tutti, indistintamente dall’età, dalle condizioni fisiche o altri aspetti generalmente ritenuti limitanti, e punta a riscoprire le risorse del corpo e la creatività insita in ogni persona.

Inoltre, la danzaterapia diventa anche strumento di comunicazione e di relazione, con attenzione alla società che cambia e ai continui mutamenti della persona e del mondo circostante.

Chiara Zocco, Giulia Lorefice ed Elena Pluchino sono danzaterapeute esperte nel metodo Maria Fux.

Il nostro impegno come danzatrici – spiegano – è comunicare quello che può rappresentare la danza per se stessi e al contempo per tutti. Utilizziamo il movimento creativo e la musica come veicolo per comunicare. Il nostro lavoro coinvolge tutte le utenze: bambini, anziani, persone normodotate o diversamente abili. È proprio una danza per tutti”.

E “All” è il nome del loro ultimo lavoro dedicato proprio a tutti e a tutto perché in un momento di forti cambiamenti sociali nessuno va escluso e tutto ha importanza.

Non possiamo neppure escludere la connessione con la natura da cui tutti proveniamo. Questa esperienza – chiariscono le tre danzaterapeute – vuole essere un invito a mettere insieme l’aspetto sociale, la diversità, le emozioni, le difficoltà e la natura E la danza può essere strumento per integrare tutto questo. È difficile, è un impegno oltre che un’esperienza artistica perché il processo creativo che avviene, comporta l’abbattimento di schemi e pregiudizi e lo sforzo di mettersi in gioco. La dimensione corpo è riconosciuta come processo per un cambiamento.

Per provare “All”, sotto egida del comitato provinciale Csen, si terrà sabato 18 maggio dalle 15 alle 18, con ingresso gratuito e apertura rivolta a tutti, presso il centro polifunzionale di via Napoleone Colajanni 69, a Ragusa.

Siamo pronti a sostenere – afferma il presidente provinciale Csen Ragusa, Sergio Cassisi questa significativa sfida di Chiara, Giulia ed Elena che, ne sono certo, cattureranno l’attenzione di un numero consistente di persone che intendono approfondire meglio che cosa è la danzaterapia”.

..e tu cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.