GINNASTICA – La Kudos in prima linea a Ragusa al Gpt regionale.

La Kudos porta ancora giovani atlete ai primi posti. “Un pass per la nazionali”, commenta Angelo Floridia.

.

Kudos Modica e Akinà Scicli assieme. In secondo piano i due istruttori Francesca Giannone e Daniele Pellegrino.
Kudos Modica e Akinà Scicli assieme. In secondo piano i due istruttori Francesca Giannone e Daniele Pellegrino.

.

RAGUSA – Ancora giovani successi per la Kudos Modica al recente Torneo di 2° Livello GPT, tenuto sempre alla Scuola dello Sport di Ragusa.

Presenti diverse società da tutta la Sicilia, il Torneo GPT 2° Livello è appunto il secondo gradino della carriera della ginnasta che si affaccia alle competizioni. Il livello più semplice è il 1°, mentre più complesso è il livello 3°.

In queste fasi – dice Angelo Floridia dello staff tecnico della Kudos Modica – sono elementi più facili delle ben più complicate gare di Categoria o delle serie superiori. Ma servono a mettere in campo le giovani atlete per abituarle alle competizioni. La tensione della gara, la presenza dei giudici, l’essere da sole sui vari attrezzi sono momenti agonistici di tutte le allieve che devono essere superati per avviarsi verso le categorie maggiori”.

.

Selene Corso al trampolino
Selene Corso al trampolino

.

A Ragusa, in gara ci sono state Francesca Maltese, Gaia Calabrese, Giulia Ballaera, Aurora Mavilla, Cristina Puccia, Cristiana Montalbano, Eva Russo, Maria Chiara Ragusa, Chiara Maltese e Alessia Pisana, tutte allieve della Kudos Modica che da tempo ormai condividono le formazione ginnica con le “colleghe” della Akinà Scicli, che ha portato in gara Selene Corso, Sara Manenti, Ottavia Verdirame, Enrica Scifo e Iris Giuffrè.

.

1
Cristina Puccia.

.

La selezione in questa fase – continua Floridia ci permette di avere accesso alle fasi nazionali che si terranno a Pesaro. Ci stiamo organizzando per questa impegnativa trasferta ma di certo non vogliamo deludere le nostre allieve, sia per l’impegno dimostrato che per la voglia di aumentare il ritmo di allenamento proprio in vista di questa appuntamento che, per loro, sembra quasi un’olimpiade”.

.

1
Sara Manenti