In ginnastica artistica, ancora podi per le giovani atlete iblee

Podio e buoni piazzamenti regionali per le giovani agoniste iblee che hanno concluso la seconda prova del campionato regionale di ginnastica. Adesso la 'palla' passa alle selezioni nazionali

Il podio con al primo posto Giulia Cavallaro, al secondo Carlotta Floridia ed al terzo Eugenia Aiello

.


di M. La Micela & M. Trovato


CAPO D’ORLANDO (ME) – Ancora buona ginnastica artistica dalle giovani atlete che sono, in questo scorcio di anno, al massimo del loro impegno agonistico per le fasi regionali dei diversi campionati che portano alle fasi nazionali.

Buoni risultati in generale per la ginnastica siciliana e per le ragazze iblee, che hanno portato la provincia nei podi in diverse specialità e nelle classifiche finali.

Posto in podio, infatti, per la giovane Carlotta Floridia, della Kudos Modica che alla seconda ed ultima prova del campionato regionale Junior/Senior tenuto a Capo d’Orlando (ME) lo scorso week end, ha raggiunto un buon 2° posto complessivo nella sua categoria, la Junior 1 (13 anni di età).

Carlotta ha raggiunto un ottimo punteggio complessivo di 43,175 che l’ha portata a ridosso della prima arrivata, la brava Giulia Cavallaro della Jonica Gym che sul podio più alto ha avuto 45.125. Al terzo, Eugenia Aiello della Jonica Gym con 41.025 pt.

Pochi punti di distacco nella Junior 1

Una gara molto combattuta tra Giulia e Carlotta, che le ha viste andare e superarsi in diverse occasioni.

Ad esempio se la Cavallaro ha raggiunto 13.125pt al volteggio lasciando Carlotta a 11.125pt, subito la giovane modicana si è ripresa la scena con un ottimo 11.000 alla trave rispetto al 9.050 della catanese.

Anzi, proprio con questo punteggio, Carlotta ha avuto il primo posto a pari merito, nella classifica per attrezzi proprio alla trave.  Carlotta ha condiviso infatti il podio con Martina Maniaci, della Olimpyc Brolo.

Sempre in classifica generale della Junior 1, se al 3° posto va Eugenia Aiello ancora della Jonica Gym, al 5° troviamo una altra ginnasta iblea, Giada Palazzolo, della Millennium Ispica.

Junior 2, le più grandi

Nella Junior 2, ovvero le ginnaste di 14 anni, primo posto assoluto per Sofia Impallara, della Fides Palermo che è salita sul podio più alto con 42.525 pt, raggiungendo il suo massimo punteggio al corpo libero con 12.150. In effetti, Sofia ha dominato in tutti gli attrezzi, inanellando i punteggi più alti.

Le è solo ‘sfuggita’ la trave dove ha iscritto nel suo cartellino 10.150pt contro i 10.250 di Paola Bernardini della Jonica Gym di Catania. Paola, peraltro, è arrivata 2^ assoluta con 39.850.

Al 3° posto, per completare il palmares, Giorgia Di Gregorio, ancora della Fides Palermo con 38.800.

Al 4° posto, appena fuori dal podio, la ‘nostra’ Micaela Lucenti delle Millennium Ispica di Patrizia Lorefice. Un 4° posto che, con 35.025 segna le distanze dal resto del podio.

Micaela: tecnica alla ricerca della grinta

Ma vorremmo dire, forse va stretto alla giovane Micaela che è dotata davvero di un buon livello di competenza tecnica e ‘dote’ per la ginnastica. In allenamento dimostra una capacità di esecuzione davvero di ottimo pregio. In gara, invece, forse la tensione ‘gioca contro’.

Ed a guardare i singoli punteggi, è evidente che la gara di Micaela non è stata davvero male considerando, ad esempio, che nella ‘trave’ Micaela con i suoi 10.200pt ha superato anche la prima arrivata, Sofia Impallara (che ha avuto 10,150).

Quindi fondamentali da prima della classe.

Però Micaela è andata malissimo nelle parallele, dove è crollata a 3.450 evidentemente per degli errori eccessivi ma sicuramente inattesi che l’hanno portata al 4° posto. Uno scivolone che però sarà senza dubbio analizzato e sistemato in fase di allenamento.

Le ‘top’

Per concludere la rassegna di questa gara, rimangono le categoria Junior 3 e Senior 1 e 2. Qui, diciamo subito, non ci sono giovani atlete iblee.

Per la provincia iblea, mancano per esempio Sofia Trovato e Simona Vindigni, bloccate per “vincolo societario”, pur essendo state, lo scorso anno 2018, ammesse alla fase nazionale di Padova e quindi molto probabilmente di questa partita anche quest’anno.

In Junior 3 (15 anni), per esempio, solo 2 in gioco: Sharon Anfuso e Paola Licciardello, della Jonica Gym. Sharon è stata valutata 48.575 arrivando prima, mentre Paola 34.375.

Un distacco notevole che proietta Sharon in alto. Ma in questa gara, bisogna mettere in evidenza che Paola ha gareggiato solo su 3 attrezzi (Anfuso su 4), tralasciando le parallele e questo giustifica il distacco nei punteggi.

E’ anche dire comunque che Sharon, praticamente da sola nella sua categoria, utilizza queste gare come una sorta di stage di preparazione per le sue prossime fasi nazionali. Ed il punteggio di 48-e-oltre la proietta ad un ottimo piazzamento, forse anche tra i primi 10, alla competizione nazionale.

In Senior 1 (16 e 17 anni di età), solo Laura Sicurelli della Kerkent Agrigento. Pur se in competizione solo con se stessa, Laura ha avuto un ottimo 46.075.

Anche qui per Laura possiamo fare lo stesso discorso di Anfuso con un punteggio che in proiezione nazionale potrebbe dare alla Sicurelli un piazzamento di tutto rispetto.

Caterina Vitale in podio nazionale?

In Senior 2 (oltre 18 anni), punteggio di assoluto interesse quello fatto da Caterina Vitale: 50.400.

Uno spettacolare stacco di Caterina Vitale alla trave

Benchè Caterina abbia gareggiato, anche lei, da sola, il punteggio di 50-e-passa è un valore che, in prospettiva nazionale, potrebbe collocarla sul podio.

Infatti, lo scorso anno sempre alla nazionali di Padova, Caterina è arrivata 5^ con un punteggio di 49.050.

Punteggio certamente non veritiero perchè risultato di un grosso errore nell’ultimo attrezzo, il corpo libero, con due ‘sbandate’ che le sono valse 2 punti di penalità.

Un errore che l’ha allontanata dal 3° posto favorendo, alle nazionali, la corregionale Sara Ricciardi che è, però, in forza alla Corpo Libero di Padova.

Se Caterina mantiene i punteggi intorno a 50/51, è altamente probabile possa salire sul podio. Ce la può fare!

Fase Nazionale

Finita adesso la fase regionale con la individuazione delle campionesse sia di specialità che di categoria, si passa adesso alle ‘Zone Tecniche’, ovvero la fase interregionale.

Considerando il numero dei partecipanti del Sud Italia, è altamente probabile che la fase interregionale possa farsi a Catania, secondo calendario da confermare, il 6 aprile prossimo.