La pallamano iblea incontra quella di Malta

Un gemellaggio tra le rappresentative nazionali U18 e U20 di Malta, ospiti della pallamano iblea. Ed un torneo che prepara al classico della pallamano locale: il trofeo 'Francesco Veneziano'

bloc 1
1
Un foto collettiva delle squadre partecipanti

SCICLI – Successo per il 1° Torneo “Handball Agree Sicilia-Malta” che si è giocato lo scorso week end presso l’impianto geodetico di Scicli.

Questo torneo, inserito nel contesto delle attività promosse dalla FIGH la federazione pallamano, è frutto dell’accordo tra la MHA, la Malta Handball Association ed il Comitato Regionale Sicilia coordinato dal presidente Sandro Pagaria.

Il torneo è stato riservato alle ‘giovanili’ U18 e U20 con le rappresentative maltesi – accompagnate dal Team Manager Joe Attard e dal coach Bryan Pace –  e della provincia di Ragusa che ha partecipato con le due sue squadre, lo Scicli Sport Club ed il Crazy Reusia di Ragusa.

I ragazzini della rappresentativa maltese impegnati in quello che fanno tutti i ragazzi del Mondo: guardare il cellulare!

Qualificazione per il torneo ‘Francesco Veneziano’

Una interessante è stata l’inserimento di questo torneo, per certi versi dimostrativo, come invece atto di qualificazione per l’edizione 2020 del trofeo “Francesco Veneziano”, che si svolgerà a Scicli nell’ultima settimana del prossimo mese di Maggio.

Le qualificazioni sono quindi state selezionate e sono la Aretusa Siracusa, campione 2019 trofeo “Venenziano”, lo Scicli Sport Club, la Rappresentativa Sicilia U17 e la squadra U20 qualificata da Malta.

In questo senso, è stato il team maltese U20 che, contro la U18 sempre di Malta, si è aggiudicato la vittoria finale dopo una finale tutta di stampo maltese.

Da sottolineare che, in occasione di questo gemellaggio Sicilia-Malta, si è firmato un protocollo tra Figh e Lions Club Sicilia per l’intervento del club service nei confronti dei giovani disagiati economicamente ma desiderosi di fare sport.

 

..e tu cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.