Marzia Tagliamento è della Passalacqua Basket

bloc 1
1
Marzia Tagliamento

RAGUSA – Marzia Tagliamento è una giocatrice della Passalacqua Ragusa.

La guardia/ala, classe 1996, arriva da Battipaglia dove in questa prima parte di stagione ha messo a segno 14 punti di media, tirando con il 42% da due, il 31% da tre e il 70 ai liberi, con quasi tre assist a partita.

Precedentemente due buone stagioni a Schio che l’hanno consacrata nel basket che conta.

Un innesto importante, dunque, a disposizione di coach Gianni Recupido, che dopo l’infortunio di Martina Kacerik aveva bisogno di ritrovare profondità di rotazioni oltre che una giocatrice di talento, com’è appunto la 23enne brindisina.

Intanto ringrazio il presidente Rossini e la società di Battipaglia per avermi lasciata libera di cogliere questa opportunità – dice la neo giocatrice biancoverde – La chiamata di Ragusa è arrivata in un momento inaspettato, in cui sicuramente le cose a Battipaglia non andavano benissimo, però quando ti si presenta un’opportunità del genere, penso che in una carriera da professionista e nel punto in cui sono io, si tratta di un treno che puoi solo prendere: questo come quello di Schio tre anni fa”.

Da parte sua, coach Gianni Recupido si è detto “molto contento di avere a disposizione una giocatrice come Marzia. Potrà darci tanto”.

Soddisfatto il direttore sportivo Giovanni Criscione: “Siamo ben lieti di accogliere Marzia Tagliamento in biancoverde. Dopo la netta vittoria su Venezia non abbiamo vissuto un mese semplice con la conferma del lungo stop di Kacerik, la sconfitta interna di Vigarano e l’improvvisa perdita di un collaboratore e amico come Maurizio. Nonostante ciò non ci siamo fermati e abbiamo lavorato tutti duramente per rinforzare un roster già di qualità come il nostro, i cui risultati e l’ottimo lavoro di atlete e staff sono sotto gli occhi di tutti. Vorrei ringraziare tutti coloro che hanno collaborato affinché Marzia potesse oggi essere qui e il presidente Passalacqua per aver permesso questo investimento in un periodo di mercato che permetteva ristrettissimi margini di movimento. Siamo soddisfatti e adesso speriamo di poterci godere l’essenza di questo sport con armonia“.

..e tu cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.