Orazio Monaco (presidente Sportispica) in fase.. diplomatica.

bloc 1

Tremori dirigenziali in casa Sportispica. Giannone  (DS) minaccia di andarsene, Conforto (massaggiatore) se ne è andato. Azzaro (portiere) cambia casacca. Qualcuno molla per problemi di lavoro. Super lavoro diplomatico per il presidente Orazio Monaco.

.

ISPICA – Non è una fase “camomilla” per lo Sportispica Marco Monaco del presidente Orazio Monaco. Le sue squadre – le giovanili regionali e la Seconda categoria – non sono nella fase di massimo spolvero: troppe sconfitte e qualcuna anche con risultati pesanti.

Ma anche nelle retrovie dirigenziali le cose stentano a trovare tranquillità. Intanto, c’è la questione del mister Angelo Asta che inserito come giocatore nella prima squadra (la Seconda categoria) ed allenatore delle giovanili, è stato chiamato ad allenare la Prima categoria dell’Atletico Scicli. Benchè sostanzialmente Tasca abbia in animo di gestire – al meglio – le due realtà, è probabile che formalmente sia costretto a fare una scelta tra Ispica e Scicli.

E’ poi di questi giorni anche la notizia per cui il ds, Gianluca Giannone, abbia indicato una certa insofferenza per alcuni rapporti interni alla dirigenza. Non si tratta di attriti con il presidente Monaco con cui invece pare Giannone ha trovato ottimo feeling, quanto piuttosto con altri dirigenti tra cui potrebbe essere anche il mister, Liuzzo.

Giannone ha dimostrato questa difficoltà a Monaco che è adesso nella fase della “mediazione” perchè pare stia cercando di spostare i pesi della sua bilancia societaria per trovare il giusto equilibrio tra le varie parti. Una cosa a cui i presidenti sono spesso chiamati a fare.

Giannone, a quanto pare, vorrebbe avere un maggior peso operativo in seno alla società, con un maggior coinvolgimento nelle scelte di sua competenza – quelle di direttore sportivo – che invece pare cozzano con una visione diversa del mister. Giannone sembrava ormai sulla strada di ritorno nella sua Pozzallo, ma potrebbe ancora essere recuperato allo Sportispica.

False partenze e partenze vere

In questi giorni una ennesima riunione dovrebbe servire a capire le “parti in commedia” e quindi trovare un equilibrio che sta portando anche difficoltà nello spogliatoio. Alcuni atleti, per motivi di lavoro, hanno lasciato la squadra (tra questi Carmelo Mermina, imbarcato), il secondo portiere Peppe Azzaro ha cambiato casacca e non tutto fila tranquillo.

.

Filippo Conforto, adesso ex massaggiatore dello Sportispica
Filippo Conforto, adesso ex massaggiatore dello Sportispica

.

Ha, per esempio, mollato baracca e burattini Filippo Conforto, arrivato a Ispica in tandem con Giannone con il ruolo di massaggiatore e che ha presentato le sue formali dimissioni al presidente Monaco.

Lettera dimissioni Conforto

Conforto, dopo due mesi di “fidanzamento” come li ha chiamati lui, ha preferito lasciare l’incarico e rientrare a Pozzallo, dove risiede. Anche qui, alla base, pare ci sia una certa incomunicabilità tra le parti. Anche se Conforto suggerisce alla dirigenza dello Sportispica (nella lettera di cui riportiamo il link) di concentrarsi su un campionato piuttosto che in diversi impegnative aree. Questo per fare le cose al meglio.