Sconfitta netta per l’Olympic Scicli: 4-a-1 contro contro l’Avola

Una sconfitta netta per la Olympic Scicli, mitigata da un rigore che ha portato al 'gol della bandiera'

bloc 1
La Olympic Scicli

AVOLA – Impegno esterno per l’Olympic Scicli sull’ostico campo della Virtus Avola, attuale terza forza del campionato.

Parte forte la Virtus Avola che prende il pallino del gioco iniziando le trame di gioco dalla propria metà campo per arrivare nell’area avversaria.

Alla prima occasione, all’undicesimo minuto, l’Avola passa in vantaggio. Sulla sinistra, distrazione di Scimonello, poco concentrato, che perde palla e ne approfitta l’esterno sinistro il quale  entra in area e mette il pallone sul secondo palo dove interviene Bianca che trafigge Fidone. (1-a-0)

Nonostante lo svantaggio l’Olympic contiene la Virtus senza subire tiri in porta.

Al 23′ il raddoppio della Virtus, sempre dalla sinistra, cross basso sul primo palo dove irrompe Cassarino che appoggia in rete (2-a-0)

Dopo il secondo gol, possesso ancora  da parte dell’Avola fino alla fine del primo tempo, senza nessuna azione di rilievo.

Secondo tempo

Ad inizio ripresa, la Olympic di Scicli aggredisce la Virtus nella sua metà campo, ma al 39′ minuto l’Avola triplica. Incursione centrale di Bianca che insacca alla destra di Fidone (3-a-0).

Mister Gambuzza effettua i primi cambi per la dare una scossa alla squadra e si vedono gli effetti. Causarano e Gianni prendono le redini del centrocampoa e permettono a Migliore di giocare più palloni in avanti e quest’ultimo sfiora la rete al 50′ con un tiro al volo di sinistro che passa vicino al secondo palo.

Al 52′, però, contropiede della Virtus che segna ancora con Cassarino (4-a-0).

La situazione porta gli sciclitani a reagire per cercare quello che è il ‘gol della bandiera’. Che arriva al 22° quando su calcio d’angolo Trovato viene trattenuto in area e l’arbitro Ventura fischia il calcio di rigore. Giannì spiazza il portiere e trasforma alla sua destra .(4-a-1)

l’Olympic continua a creare occasioni e sfiora la rete in altre due occasioni con Gianní. Dopo cinque minuti di recupero la gara si chiude sul 4-a-1.

Prossimo appuntamento il derby della Contea contro Modica Airone alle 10.00 a Donnalucata.

..e tu cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.