Serie B ginnastica: per la Jonica Gym è quasi fatta

Pur se arrivata al 3° posto nella seconda prova di Ancona, la Jonica Gym ha tutte le possibilità aperte del passaggio in "A2". Un inserimento di livello "nucleare" dell'ultimo minuto tra le fila della Ginnastica Riccione.

bloc 1

CATANIA/ANCONA – Potrebbe essere davvero alle porte di Catania, non il centro commerciale ma proprio la Città, il salto in serie A2 per la ginnastica artistica siciliana, marcata Jonica Gym.

Le ragazze del duo di istruttori Marchese/Lupo ha infatti seriamente ‘ipotecato’ il passaggio alla serie superiore pur con ‘solo’ il 3° posto alla seconda prova di Ancona.

Il podio di Ancona completo con la Jonica Gym al 3° posto

Lo scorso 21 febbraio, infatti, Caterina Vitale (k), Sharon Anfuso, Giulia Cavallaro, Giulia Maria Bruno, Carlotta Floridia e Eugenia Aiello, sono arrivate al 3° posto del podio accanto ai secondi della Ginnastica Romana ed al 1° della Ginnastica Riccione.

Una gara buona per le catenesi, con molti ‘alti’ ed con alcuni dei migliori punteggi tra tutte le atlete. Ma anche dei ‘bassi’ inattesi.

Come ad esempio la portabandiera della ginnastica siciliana, Caterina Vitale, che ha avuto il massimo del punteggio tra tutte le partecipanti sia al volteggio (13,450), sia alle spettacolari parallele (12,400).

La stessa Caterina però ha perso il ritmo alla trave, con un 9,800 pt, uno dei punteggi più bassi.

Meglio di lei ha fatto la emergente e compagna di squadra Giulia Cavallaro che con 11,100 pt si è piazzata tra le migliori della specialità.

Una defaillance che imputiamo alla tanta pressione pur se queste ragazze sono piuttosto use al ritmo di una competizione nazionale e, quest’anno, sanno che o-la-va-o-la-spacca.

Tra le performance della gara, ci fa piacere mettere in evidenza l’11,500 raccolto dalla giovane Carlotta Floridia, modicana della Kudos in prestito alla Jonica che nel corpo libero ha dato il suo meglio con questo punteggio davvero incoraggiante.

Carlotta, pur non avendo contribuito al risultato finale (ricordiamo che la somma finale di ogni attrezzo è data dai migliori 3 risultati), ha però dimostrato una propria crescita ginnica ed agonistica personale rincorsa con ostinazione da anni. Che le ha permesso di portare in gara, nel corpo libero, un salto doppio che rappresenta un ..salto nella crescita sportiva di una ginnasta.

Promozione: il dio Thot* è favorevole

Cosa accadrà adesso? L’attesa è per la 3^ prova di Napoli dal 13 al 15 marzo prossimi a cui Sportibleo sarà probabilmente presente con suoi inviati.

Certamente la Jonica Gym la vorrà giocare da protagonista e dopo il 1° posto al debutto, il 3° nella seconda prova, le chance di promozione sono molto alte.

E, come ormai siamo abituati e vi abbiamo abituato, andiamo a vedere i numeri.

La classifica generale vede oggi:

  • Jonica Gym al 1° posto con 55 punti
  • Ginnastica Romana al 2° con 54
  • Ginnastica Riccione al 3° con 53.

Al 4° posto, oggi fuori dal terzetto che consente la promozione, la Ginnastica Heaven con 48 punti.

Chi potrebbe impensierire la Jonica è in effetti proprio questa Heaven che dovrebbe essere capace di scalzare le catanesi dal podio.

Ammettiamo, infatti, che la Heaven a Napoli vada al primo posto: difficile ma possibile. E che la Jonica vada al 3° posto.

Il regolamento prevede che il punteggio sia assegnato così:

  • 1° posto: 30 punti
  • 2° posto: 27 punti
  • 3° posto: 25 punti

Con il 1° posto della Heaven, la stessa società avrebbe: 48+30= 78 punti

Con il 3° della Jonica, avremmo: 55+25= 80 punti

Pure al 4° posto, veramente al limite, la Jonica avrebbe 55+23=78. Un parimerito.

Cambi di casacca in corsa

E’ uno scenario di margine, limite. A nostro parere, la Jonica sarà capace di andare sul podio più alto senza patemi.

L’unica società che può dare pensiero per il posto sul podio, è – ma solo dalla 2^ prova – la Ginnastica Riccione.

Perchè questa società ha giocato un ‘jolly’ che l’ha fatta lievitare in classifica facendola arrivare 1^ nella seconda prova di Ancona.

Nella prima prova, in realtà, la Ginnastica Riccione era arrivata 4^, dopo la Heaven e ben lontana dalla Jonica che nella gara aveva avuto 148,00 pt contro uno striminzito 141,550 pt della Riccione.

Cosa ha fatto cambiare il passo agli emiliano-romagnoli, tanto da arrivare, nella seconda prova, primi con ben 144,050 pt contro i 140,750 della Jonica?

E’ stato il ‘provvidenziale’ arrivo in squadra di Caterina Cereghetti, una fuoriclasse della ginnastica artistica.

Non di Riccione e manco emiliano-romagnola. Ma lombarda.

Una ragazza che non era presente durante la prima gara, quando la Riccione arrivò 4^.

Un provvidenziale passaggio ufficializzato tra la Csb Bollate, la società di Caterina e la Asd Ginnastica Riccione che ha permesso a quest’ultima di fare un balzo in avanti di 3 posizioni (dalla 4 alla 1^), in solo una gara.

Una tattica certamente permessa dai regolamenti di prestiti e cessioni e frutto di “una sana e produttiva collaborazione“.

Caterina vs Caterina

Ma sarebbe stato bello e più omogeneo vedere l’andamento della competizione con le forze messe in campo ad inizio campionato e che riflettono la qualità e validità della formazione delle singole società sul territorio.

Senza rinforzi dell’ultimo minuto con “armi nucleari’ prese in prestito.

Ma siano sicuri che, alla fine, la sfida Caterina-vs-Caterina (Vitale vs Cereghetti) darà spettacolo.


di Maurizio La Micela e Maurizio Trovato


*Thot è il dio (anche) della matematica

..e tu cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.