Stage, formazione, gare: la ginnastica siciliana esce dal letargo?

Stage di formazione per le atlete. Master per istruttori. La ginnastica siciliana sembra avere innestato la marcia longa raggiungere le Regioni leader di questa disciplina. Ed intanto, prossimi impegni per la serie B nazionale


di M. La Micela e M. Trovato


Le ragazze in stage a Capo d’Orlando

CAPO D’ORLANDO (ME) – Stage di formazione e master federale per la ginnastica artistica siciliana che pare avere cambiato marcia e sta allungando il passo per recuperare il gap decennale che la separa dal ‘Continente’.

Ed in questo percorso, accanto alle altre attività che hanno visto importanti formatori essere spesso in Sicilia, si inserisce l’ultima presenza di Claudia Ferrè, uno dei nomi di spicco della ginnastica italiana.

Claudia Ferrè

La Ferrè è stata a Capo d’Orlando, presso la palestra della Gymnasium di Emanuele Curcio in cui ha trasferito le proprie conoscenze tecniche ed i segreti del mestiere ad un gruppo di atleti ed istruttori.

Per la provincia di Ragusa, presenti la Millennium Ispica e la Artistica Scicli.

La giornata di formazione pratica è stata coordinata del responsabile tecnico regionale federale, Gina Berescu con vere e proprie sedute di allenamento pratico con il supporto di alcuni dei migliori tecnici siciliani, da Maria Cocuzza (ex Olimpiadi Seul 1988), Maurizio Ferullo, Gabriella Grispo.

In campo in questo team di istruttori, anche Daniele Pellegrino, istruttore della Artistica Scicli.

Soddisfatti i commenti delle ragazzine che, entusiaste, hanno fatto poi la fila per un selfie con Claudia Ferrè.

Ho trovato un modo nuovo di fare allenamento‘, ha detto qualcuno. Mentre altre hanno dimostrato la propria meraviglia per esercizi da sempre provati, mai perfettamente eseguiti ed ora qui, con piccoli segreti svelati, tutto riuscito così naturalmente.

Sveglia per la Ginnastica Siciliana

Un percorso di crescita per istruttori ed allievi della cui importanza ha detto Patrizia Lorefice, patron della Millennium Ispica e consigliere federale FGI in Sicilia.

Le atlete schierate

E’ un percorso di crescita che, come comitato regionale con il presidente Bonfiglio, stiamo seguendo – ha detto. E’ necessario per tutti, istruttori ed atleti, per crescere. Ed effettivamente, vorrei sottolineare, la Sicilia sta nettamente crescendo rispetto a qualche anno fa. Se guardiamo i punteggi delle nostre gare rispetto quelle di altre regioni leader (Lombardia, Veneto, Lazio, ndr), vediamo che il gap si sta riducendo. Questo è certamente merito sia della competizione fra società che cercano di dare il meglio, sia di questa politica di formazione locale che come comitato regionale stiamo sostenendo‘.

Stage per istruttori

E proprio in questo senso, la domenica successiva, un altro momento di formazione presso la Cus UniMe, il centro sportivo dell’università di Messina, in cui la stessa Claudia Ferrè ha tenuto uno stage per gli istruttori, momento necessario per la formazione obbligatoria degli istruttori federali.

Claudia Ferrè | BIO

Claudia Ferrè, classe 1966, è oggi tecnico internazionale FIG (Fédération Internationale de Gymnastique) ed è specialista nella trave. E’ stata per oltre 30 anni il responsabile tecnico della GAL, la Ginnastica Artistica Lissone, uno dei templi della ginnastica artistica nazionale. Nella sua carriera ha vinto due scudetti nazionali come atleta ed una decina da istruttore ed ha accompagnato la squadra femminile alle Olimpiadi di Londra. E’ stata uno dei volti famosi della docu-fiction “Ginnaste – Vite Parallele’, il serial incentrato sulla vita delle ginnaste della nazionale italiana.

Oltre 100 i presenti, con una piccola presenza anche di istruttori provenienti dalla vicina regione Calabria.

Lo stage a UniMe

Anche questo un ‘evento’ nel suo genere perchè fino non molto tempo fa, gli istruttori siciliani erano costretti a trasferte al Nord per seguire questi corsi.

Insomma, una ginnastica artistica che vuole uscire dall’angolo della Bella Addormentata ed avere il proprio parterre nello scenario sportivo nazionale.

Ginnastica in campo

Passando dalla formazione teorico/pratica alla “ginnastica ginnasticata”, intanto proprio oggi, Sabato 16, a Capo d’Orlando si terranno gli individuali Gold Senior/Junior, dedicati alle ginnaste con qualifiche più elevate e dai 13 anni in su.

E’ la prima delle due prove che assegneranno il titolo regionale.

Saranno 12 le atlete che parteciperanno: 4 nella J1, 7 nella J2, nessuno nella J3, 1 nella S1 e nessuno nella Senior 2.

Della provincia iblea, in gara Giada Palazzolo (Millennium Ispica) e Carlotta Floridia (Kudos Modica) nella J1 e Micaela Lucenti (Millennium Ispica) nella J2. Un trittico che potrebbe portare, con neanche troppa difficoltà, a qualche podio.

Il ‘Gold’ di quest’anno è comunque una gara un po’ in sottotono. Da un lato perchè alcune delle migliori atlete sono reduci da infortuni che li tengono lontane dal campo gara mentre alcune sono state fermate da “pastoie burocratiche”.

La scommessa in B

Ma, soprattutto, perchè le fuoriclasse siciliane della Jonica Gym hanno preferito non partecipare a questa tornata perchè si stanno preparando al grande passo del campionato di serie B nazionale.

Caterina Vitale, Sharon Anfuso, Paola Licciardello e Giulia Cavallaro saranno difatti le probabili in gara il prossimo sabato a Busto Arsizio per questo grande impegno in ‘B nazionale’ che potrebbe portare la ginnastica siciliana tra coloro che contano.