bloc 1

GELA – “E’ stata una manifestazione incredibilmente partecipata“. Questo il commento più ascoltato tra i present per quella che è stata la giornata di incontro per la danza sportiva. Una disciplina sempre più targata Csen, l’ente di formazione sportiva tra i più rappresentati in provincia e Sicilia.

Più di cinquecento gli allievi, centoventi i maestri provenienti dalle province di Catania, Messina, Siracusa, Ragusa, Enna e Caltanissetta che domenica scorsa, a Gela, hanno partecipato al primo stage regionale di danza sportiva promosso dal Csen.

Ragusa a centro del palco

E in questo contesto ampio spazio sono riusciti a ritagliarsi i maestri della provincia di Ragusa facenti parte dello stesso circuito.

I riflettori sono stati puntati sulle danze coreografiche e sui balli latino americani ma anche sul nuovo sistema informatico di valutazione che dalle prossime settimane sarà adottato nel contesto delle gare promosse dal Csen nell’appuntamento di metà dicembre proprio a Ragusa.

Un sistema che, all’avanguardia, consentirà al direttore di gara e ai giudici, oltre ai segretari e ai verbalizzatori, di interagire tramite tablet, eliminando dunque del tutto i supporti cartacei.

In primo piano il coordinamento regionale Csen settore danza, organismo costituito grazie al forte impegno del presidente regionale Csen Sicilia Maurizio Agricola e del vicepresidente regionale Francesco Giorgio (presidente comitato Csen Messina), con Mario Macchia (presidente Catania) e Massimiliano Cirasa (presidente Caltanissetta, che ha aperto i lavori a Gela), formato da Sergio Cassisi, Carmelo Musumeci, Raffaele Furnaro, Rocco Romano e Federico Leli con Tony Mantello coordinatore tecnico regionale e Maddalena Vento segretario regionale.

Responsabili della formazione tecnica regionale Tony Mantello, Giovanni Leanza, Raffaele Furnaro e Francesca Cipriano, responsabili danze standard Salvatore Todaro e Vito Scollo, responsabili danze latino americane Vanessa Iudice e Maria Elena Faro, responsabili danze artistiche Giovanni Perone e Filippo Tenerello, responsabile danze caraibiche Salvatore La Cognata.

Per l’occasione, a cui erano presenti il responsabile provinciale danza sportiva di Ragusa, Eliana Curiali, e il consigliere provinciale Gianni Di Caro, sono stati abilitati i componenti dello staff, vale a dire i direttori di gara, i verbalizzatori, i presentatori, i dj, i maestri, i giudici di gara del circuito Csen.

Tutto è stato realizzato grazie alla autorizzazione ricevuta dal presidente nazionale Csen Francesco Proietti e dal responsabile nazionale danza sportiva Giuseppe Tarantino.

E’ stato un momento di importante formazione per i nostri maestri – afferma il presidente del comitato provinciale Csen Ragusa, Sergio Cassisinel corso del quale abbiamo gettato le basi per fare crescere ancora di più il movimento sul nostro territorio. Intanto abbiamo avuto l’opportunità di raccogliere l’adesione di numerosi maestri e questo, già di per sé, è un dato meritevole di considerazione. Ho anche tenuto, nella qualità di commercialista, un corso fiscale per verificare le ultime novità nell’ambito dell’Asd e soprattutto dei diplomi sportivi riconosciuti dal Coni. Sono in numero sempre maggiore gli operatori della danza sportiva che ci seguono perché si vede che le proposte avanzate si possono considerare valide così come la programmazione per l’intera stagione”.

..e tu cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.