Tenuta la motofiaccolata 2015 a Ragusa

bloc 1

Scivolata tra le strade di Raugsa e di Ibla la motofiaccoalta 2015. Solidarietà con il progetto “Tanzania”.

.

RAGUSA – E’ andata in scena sabato scorso la dodicesima edizione della motofiaccolata “Città di Ragusa” promossa dal Moto Club Ibleo che ha animato le vie dei centri storici, quello superiore e, soprattutto, Ibla.

Oltre un centinaio i motoradunisti partecipanti che si sono riuniti prima in una location inedita, in piazza Odierna, di fronte ai Giardini iblei, per scambiarsi i tradizionali auguri di Natale con la carovana motociclistica “arredata” con palloncini colorati e torce ignifughe lampeggianti.

Poi la partenza, intorno alle 18,30, con il gruppo che ha imboccato la strada che conduce al centro storico superiore di Ragusa, dove ha percorso alcune vie, per poi dirigersi lungo le curve dell’arteria stradale interna che porta a Ibla fino ad arrivare in piazza Duomo.

Anche quest’anno il Moto Club Ibleo ha colto l’occasione per destinare parte delle quote di iscrizione raccolte a chi ha bisogno. “Il nostro è un gesto di solidarietà che da diversi anni arricchisce l’evento – sottolinea uno degli organizzatori, Salvatore Licitra – e che nel 2015 abbiamo pensato di destinare al cosiddetto Progetto Tanzania. Grazie al raduno, non solo ci siamo scambiati gli auguri alla maniera motociclistica ma abbiano cercato di contribuire, nel nostro piccolo, a progetti di solidarietà”.

“Una bellissima festa, non avevo dubbi – commenta il presidente del Moto Club Ibleo Eugenio Schininà Abbiamo voluto fornire un sostegno al progetto “Tanzania – Un sogno da accarezzare” di padre Salvatore Ricceri con l’obiettivo di contribuire nell’opera di completamento di scuole, di servizi igienici e dormitori che padre Salvatore ha avviato da qualche anno, capaci di potere ospitare i circa 1.800 bambini accolti nelle missioni”.