Tocco in rosa: è Francesca Grigorio nuovo dg del Ragusa 1949

Francesca Grigorio, avvocato e "procuratore", è il nuovo direttore generale dell’Asd Ragusa Calcio 1949: “Faremo il possibile affinché la squadra rimanga protagonista di questa stagione”

bloc 1

RAGUSAFrancesca Grigorio è il nuovo direttore generale dell’Asd Ragusa Calcio 1949. Già operativa a tutti gli effetti, ieri pomeriggio ha assistito agli allenamenti guidati dal tecnico Alessandro Settineri, in vista della partita sul campo del Mascalucia San Pio X, gara rinviata sabato scorso per le avverse condizioni meteorologiche.

Il nuovo DG è avvocato ed esercita a Biancavilla dove è residente. Non è nuova al mondo del calcio perchè ha avuto passate esperienze anche come dirigente prima del Tre Castagni, poi nell’Adrano di Serie”D”, nel Paternò fino allo scorso anno con il Biancavilla.

Il neo direttore generale del Ragusa Calcio 1949, Francesca Grigorio

Un DG avvocato e ‘Agente Fifa’

Ma oltre a questo, Francesca Grigorio è anche ‘Agente Fifa’ ovvero un ‘procuratore per giocatori’ iscritta all’albo ed ha avuto una carriera di una decina di anni nella funzione.

Tra l’altro, fino poco tempo fa era una delle 56 donne-procuratore d’Italia ed oggi è la unica donna a rivestire in Sicilia questo importante ruolo di collegamento tra le società e i giocatori.

Mi inorgoglisce – ha detto il nuovo la DG (o la nuova) – fare parte di questa società che può contare su una storia calcistica di tutto rispetto. Sono stata contattata nei giorni scorsi dal presidente Nicola D’Amico e, dopo qualche giorno di riflessione, mi sono detta: perché no? In fondo, la squadra è stata tra le protagoniste di questo campionato e, dopo qualche problema negli ultimi tempi, sarà nostra cura profondere il necessario impegno affinché possa continuare a rimanere tale“.

Rispetto al suo impegno a Ragusa, il DG ha confermato la volontà di essere presente il più possibile. “E’ chiaro che essere presenti in loco è fondamentale. I problemi nascono ogni giorno ed ogni giorno bisogna trovare il modo di risolverli. Per questo la mia intenzione è d’essere presente a Ragusa, con dirigenti e giocatori il più possibile. Però so anche che devo fidarmi ed affidarmi allo staff che ha modo di essere in loco in maniera più costante‘.

Ma che fa un Direttore Generale?

Il direttore generale ha ruolo che spesso collima con la figura dell’Amministratore delegato, tanto che presenta i resoconti finanziari, collabora e si interfaccia con la proprietà e l’Amministratore Delegato, talvolta si occupa insieme al direttore sportivo anche delle operazioni di mercato. È una figura a carattere prettamente dirigenziale, e non tecnico

Secondo Michele Uva, dg non solo di calcio, già dirigente UEFA e FIGC: “Il direttore generale è un coordinatore, un amministratore cui tutto confluisce per poi costituire un tramite direttamente con il Presidente. Le sue capacità devono emergere soprattutto da un punto di vista gestionale/organizzativo: è lui ad esempio a stabilire chi fa il mercato, nominando un direttore sportivo, è lui che pensa ad un direttore marketing, coordinando con questa figura le varie strategie sulla promozione del brand dell’azienda

Rinforzo di organico per ritrovare le aspettative dell’inizio

A proposito dell’organico che ha trovato, la diggì Grigorio ha le idee chiare: “Il campionato è stato avviato con un ottimo mercato. Un qualcosa che ha certamente fatto alzare le aspettative. Oggi non abbiamo una rosa molto nutrita. Ma proprio per questo ci stiamo già attivando con l’obiettivo di completare il mercato di riparazione nella maniera migliore. Proveremo a ripristinare lo stesso livello qualitativo della prima fase della stagione“.

In questo momento, in effetti, il Ragusa è nella parte centrale della classifica del girone B di Eccellenza, al 6° posto con 25 punti con due partite da recuperare. Un po’ lontano dal vertice e magari relativa promozione, che era stata la ‘promessa’ di questa nuova dirigenza.

Mentre la gara di recupero con il Mascalucia è prevista proprio oggi, mercoledi 18 dicembre fuori casa, un test importante sarà il derby di domenica con il Santa Croce, squadra che lo segue da vicino a 23 punti.

Un neo DG non può certo fare miracoli. Ma magari il ‘tocco in rosa’, potrà dare qualche motivazione in più di fare bella figura in campo con “la’ nuova DG.

..e tu cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.