Una tosta serie A richiede uno ‘stringiamoci a coorte’ da parte della Virtus Ragusa C5 fle

Domenica impegno casalingo con il Real Statte. Squadra in silenzio stampa, ma...

bloc 1
La squadra della Virtus Futsal

RAGUSA – La Virtus Ragusa Futsal, pronta per il match casalingo con la capolista Real Statte in programma domenica 2 febbraio al Palaminardi di Ragusa, con inizio alle ore 18,00.

Aria di cambiamenti?

Pur se in ‘silenzio stampa‘, dalla società fanno sapere che si è coscienti dei prossimi impegni, sulla carta, proibitivi.

E’ un momento di introspezione, se così si può dire. Perchè la società pare stia riflettendo sul momento attuale che si distacca dalle prospettive di inizio anno.

E questo, ci porta a pensare, che possano essere in vista anche dei cambiamenti.

Considerato che, come hanno indicato, si vuole valutare “l’atteggiamento e le reazioni di ogni singolo tesserato rispetto alla situazione in essere“.

Insomma, uno ‘stringiamoci a coorte’ che si vuole vedere vivo e presente nel roster delle giocatrici.

Perchè forse le ipotesi e le strategia, e magari possiamo dire anche i sogni di inizio campionato, si sono rivelati tosti da raggiungere.

D’altra parte una ‘serie A’, pur se conquistata con onore, è ben diversa da una A2. Uno ‘scalone’ di gioco, valori, impegni ed atlete che fa la differenza.

Preparare una squadra per essere competitiva in un massimo campionato, comporta un impegno notevole da parte di tutti, dagli atleti in campo prima di tutto, seguiti poi dalla dirigenza, dall’organizzazione, dalle energie economiche da impegnare.

Messa a punto di metà campionato

Insomma, sembra che gli equilibri in squadra abbiano bisogno di una messa a punto.

Magari dal punto di vista della strategia di gioco, del parterre di dirigenza e atlete.

E magari anche dal punto di vista della voglia dell’organico di far parte di un collettivo.


Un momento di gioco (fonte: FB)

Lo dice proprio la dirigenza, certamente con l’avallo della presidenza.

Ci si aspetta una profonda presa di coscienza, al netto di qualsiasi alibi, dell’operato svolto fino ad oggi da parte di ciascuno e una reazione personale all’altezza del ruolo di professionista“, hanno detto.

La partita di domenica sarà importante per questo ‘clima’ che si ricerca. La vittoria sarebbe un viatico eccezionale per continuare con energia.

Ma vincere contro la capolista sarà duro. (40pt il Real Statte, 13pt la Virtus Ragusa)

E, nel dopo, vedremo se ci saranno contestazioni, richiami, cambi e/o abbandoni.